Il vostro browser è obsoleto.

Al fine di utilizzare il nostro sito web in tutte le funzioni, è necessario che installiate una versione attuale del browser. Qui troverete l’elenco dei browser nelle versioni consigliate.



PREZZI DI SPICCO

I contemporanei confermano la loro posizione preminente al Dorotheum


Dopo il successo d’asta raggiunto da Fernando Botero (€ 393.400) per la sezione di “Arte Moderna”, già il giorno successivo, il 16 maggio 2018, un’altra opera di un artista nato nell’America del Sud ha dimostrato al Dorotheum il suo peso nel mercato dell’arte. All’asta di “Arte Contemporanea”, un’opera di Jesús Rafael Soto proveniente dalla collezione dell’artista Gianni Colombo, l’oggetto tridimensionale “Untitled (Escritura)”, ha raggiunto ben 491.000 euro.

Un’opera senza titolo dell’espressionista astratto Philip Guston è stata acquistata alla ragguardevole somma di 470.860 euro. Dopo il record mondiale dell’anno scorso per Emilio Vedova, Dorotheum ha creato nuovi punti di riferimento per il suo valore di mercato con le rispettive cifre di 430.000 e 234.800 euro per due opere dell’artista.

Due versioni del celeberrimo “Concetto spaziale” di Lucio Fontana, risalenti agli anni Sessanta, hanno trovato un nuovo proprietario per 552.000 e 539.800 euro. L’arte tedesca era rappresentata, tra gli altri, da un’opera astratta di Hans Hartung. Ben 15 partecipanti al telefono si sono contesi il dipinto: venduto a 186.000 euro, esso ha di gran lunga superato il valore stimato.

Altri risultati di spicco: opere di Yayoi Kusama, Victor Vasarely, Asger Jorn, Maria Lassnig, Carla Accardi e Katharina Grosse.


Immagini:

Ai fini redazionali, le immagini riguardanti le aste Dorotheum possono essere utilizzate gratuitamente. Si prega di indicare le didascalie fornite e le informazioni sul copyright. L’utilizzo per altri scopi vi preghiamo di contattare preventivamente Dorotheum, per chiarire che siano libere da diritti di utilizzo, diritti d’autore e da copyright.