DESTINI DI IMPERATORI E RE

Oggetti personali appartenuti a Massimiliano del Messico e a Napoleone I all’asta “Casa Imperiale” di Dorotheum il 18 giugno 2019


Una volta l’anno, a Dorotheum, squilla la campanella dell’asta per gli oggetti della Casa Imperiale. Il 18 giugno 2019 saranno messi in vendita pezzi posseduti da Napoleone I, Massimiliano del Messico, Carlotta del Messico, Elisabetta d’Austria e Francesco Giuseppe I d’Austria.
 
Imperatore sventurato
L’Arciduca Ferdinando Massimiliano, fratello minore dell’Imperatore Francesco Giuseppe I, e la sua consorte, la principessa belga Carlotta, erano partiti speranzosi alla volta del Messico, ma i soli quattro anni di impero di Massimiliano terminarono in maniera fatale: Benito Juárez ebbe la meglio nella lotta per il potere, Massimiliano fu giustiziato, e Carlotta impazzì. Saranno messi all’asta l’Ordine del Toson d’Oro di Massimiliano, d’oro tempestato di brillanti e diamanti (€ 50.000 – 70.000) e l’Ordine della Croce Stellata con brillanti appartenuto a Carlotta (€ 60.000 – 90.000). Le straordinarie decorazioni furono di proprietà del principe ereditario Rodolfo. L’asta comprende altresì un anello di Massimiliano con monogramma imperiale (valore stimato € 4.000 – 8.000) e il suo bocchino personale (€ 2.000 – 4.000).
 
Re soltanto alla nascita
All’asta andrà anche un sontuoso contenitore con coperchio, in porcellana, un tempo parte di un servizio che l’Imperatore Napoleone I commissionò alla Manifattura di Sèvres. L’occasione fu la nascita del tanto atteso figlio ed erede al trono, che egli nominò Re di Roma già il 20 marzo 1811. Le squisite miniature del contenitore raffigurano la dea greca Minerva nell’atto di porgere l’infante a Tiberino, divinità fluviale romana, e all’Imperatore Napoleone nelle vesti di Ercole (valore stimato € 40.000 – 60.000). Napoleone II fu “Re di Roma” solo fino all’età di quattro anni, quando suo padre abdicò come Imperatore dei Francesi. Il figlio di Napoleone I e Maria Luisa, figlia dell’Imperatore Francesco I, morì a soli 21 anni.
 
Ambita ed amata: l’Imperatrice Sissi
Particolarmente ricercati alle aste dedicate alla Casa Imperiale sono gli oggetti appartenuti all’Imperatrice austriaca Elisabetta: questa volta vi sarà un servizio da tè personale dell’imperatrice, realizzato dal fornitore di corte imperial-regio Mayerhofer & Klinkosch (valore stimato € 10.000 – 20.000). Appartennero un tempo all’Imperatrice “Sissi” anche una spilla con diamanti e smeraldi, che essa donò alla nipote, l’Arciduchessa Elisabetta (€ 4.500 – 8.000), un paio di guanti in pelle di daino (€ 3.000 – 5.000) e un fazzoletto (€ 400 – 600).

 Dormire come un imperatore
Del consorte di “Sissi”, l’Imperatore Francesco Giuseppe I, l’asta offre una federa con monogramma imperiale “FJ” ricamato in bianco, con corona imperiale e l’anno 1896. Per un valore stimato tra i 400 e i 600 euro si possono dormire sonni imperiali. Fanno parte dell’offerta anche un paio di gemelli in oro, anch’essi con monogramma imperiale “FJI”
(€ 3.000 – 4.000).

CASA IMPERIALE E OGGETTI D'EPOCA

Asta Martedì, 18 giugno 2019, ore 14
Esposizione da 13 giugno 2019
Luogo Palais Dorotheum, Vienna 1, Dorotheergasse 17
Esperto Dr. Georg Ludwigstorff, Tel. +43-1-515 60-511, georg.ludwigstorff@dorotheum.at


Immagini:

Ai fini redazionali, le immagini riguardanti le aste Dorotheum possono essere utilizzate gratuitamente. Si prega di indicare le didascalie fornite e le informazioni sul copyright. L’utilizzo per altri scopi vi preghiamo di contattare preventivamente Dorotheum, per chiarire che siano libere da diritti di utilizzo, diritti d’autore e da copyright.